Onu: "Parole Trump vergognose e razziste"

Cheryl Sanders
January 13, 2018

Trump ha dichiarato di aver annullato la visita del mese prossimo, che prevedeva l'apertura della nuova ambasciata americana a Londra, perche' non gli piaceva l'edificio e pensava che fosse un "cattivo affare" dal punto di vista finanziario.


In una dichiarazione diffusa ieri sera, l'Unione Africana, l'organizzazione internazionale comprendente tutti gli Stati africani, ha chiesto che il presidente Usa si scusi dopo aver definito alcuni Paesi "cessi" (shithole countries) da dove provengono gli immigrati. Nessuno di loro è mai stato accusato formalmente, ma Trump ha più volte detto che non dovrebbero essere mai rilasciati, perché soggetti pericolosi. Un passo indietro che però non ha convinto nessuno. Durissimo il giudizio espresso in un editoriale del board del New York Times, che accusa il presidente di buttare via la reputazione dell'America. E ancora: "L'opposizione del presidente alla liberazione dei prigionieri da Guantanamo segue altre iniziative politiche indiscriminate, poi annullate dai tribunali, come il travel ban contro i cittadini provenienti da certi paesi a maggioranza musulmana".


Al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite intanto gli ambasciatori dei Paesi africani si sono riuniti d'urgenza, mentre il segretario generale Antonio Guterres ha invitato a rispettare sempre e ovunque i diritti e la dignita' degli immigrati. La Casa Bianca difende Trump sulle intenzioni ma non smentisce le parole che hanno fatto gelare i presenti.


Other reports by iNewsToday

FOLLOW OUR NEWSPAPER